Fame compulsiva: rimedi e come smettere

Pubblicato: 20-02-2015 : 533
Fame compulsiva: quali sono i rimedi e come smettere? Può accadere di ritrovarsi a mangiare non perché si abbia realmente fame, ma soltanto perché il cibo viene inteso come una sorta di rifugio, una strategia per trovare supporto e conforto. Il problema può diventare più grave soprattutto nelle situazioni che comportano emozioni negative, come ansia, rabbia, noia, stanchezza; anche lo stress può essere una delle cause della fame nervosa. Il disturbo si ripete nel tempo, perché, una volta svanito l’effetto confortante del cibo, ritornano gli attacchi di fame, spesso accompagnati dal senso di colpa, per non essersi saputi controllare. Si instaura in questo modo un circolo vizioso tra emozioni e cibo, che può avere delle conseguenze negative sulla salute sia fisica che psicologica.
 

L’attività fisica

attivita fisica fame

Ci sono alcune strategie che si possono applicare e che possono essere intese come rimedi contro la fame compulsiva. Uno di questi consiste nello svolgere attività fisica, come, ad esempio, la corsa o la camminata veloce. Dopo essersi concessi una bella fatica, si può resistere più facilmente alle abbuffate a tavola. Se si sente l’impulso irrefrenabile di mangiare, basterà pensare a quanto faticoso sia stato l’esercizio fisico.

 

Mangiare lentamente

mangiare lentamente fame

Altro importante trucco è quello di mangiare lentamente, per gustare meglio i cibi consumati e controllare i comportamenti durante i pasti. Masticando più a lungo si può facilitare anche ladigestione e ci si può sentire sazi prima.

 

Le fibre

fibre fame

Proprio per accentuare il senso di sazietà, si dovrebbe cercare di privilegiare i cibi ad alto contenuto di fibre, come la frutta e le verdure, che riducono l’assorbimento dei grassi.

 

Non esagerare con le porzioni

porzioni fame

Piuttosto che esagerare con le porzioni, è essenziale suddividere il cibo non solo nei tre pasti principali, ma anche nel corso di spuntini a metà mattina e nel pomeriggio.

 

Le tecniche di rilassamento

tecniche rilassamento fame

E’ fondamentale trovare dei rimedi alternativi al cibo, per controllare le emozioni. Se ci si rifugia nel mangiare a causa dellostress o dell’ansia, possono rivelarsi benefiche alcune attività, come lo yoga, la meditazione e le varie tecniche di rilassamento corporeo. Può essere utile praticare anche un’attività sportiva.

 

Il riposo

riposo fame

In caso di stanchezza, bisogna concedersi un po’ di riposo, piuttosto che cercare di recuperare attraverso snack che contengono molte calorie. Molto utili sono anche le distrazioni: fare una passeggiata, ascoltare musica, leggere un libro o guardare un film.

La consapevolezza

consapevolezza fame

E’ importante diventare consapevoli di ciò che si mangia, di quando e perché si consumano i cibi. Per abituarsi ad acquisire questa consapevolezza, bisognerebbe tenere un diario del cibo, in cui annotare le proprie abitudini alimentari. Infine bisognerebbe rompere il circolo vizioso tra cibo e senso di colpa, imparando a riconoscere la differenza tra la fame vera e la fame compulsiva.

 

La psicoterapia

psicoterapia fame

Non è certamente un passo semplice da compiere e per questo si può richiedere anche l’aiuto di un professionista, arrivando a mettere in atto una psicoterapia, che possa affrontare i disagi emotivi che stanno alla base della fame nervosa. Il problema potrebbe essere collegato anche ad una depressione endogena e reattiva, che va affrontata con l’aiuto di uno psicoterapeuta.


Leggi le altre notizie

<< Come sgonfiarsi velocemente in pochi giorni

>> Le alternative alla farina 00



Stampa/Esporta/Condividi
  
chiudi [x]