I 10 cibi che proteggono il cervello

Pubblicato: 13-03-2014 : 484

Quali sono i cibi che proteggono il cervello? Diversi studi hanno dimostrato che esistono alcuni alimenti capaci di agire positivamente sulla salute del nostro cervello. Una corretta alimentazioneè indispensabile per il nostro benessere e deve essere portata avanti continuamente. Da questo punto di vista la dieta mediterranea può esserci d’aiuto, perché riesce a garantirci migliori aspettative di vita e si rivela particolarmente sana per il nostro organismo. Una dieta ricca di grassi, secondo la ricerca scientifica, è dannosa per la salute del cervello. Allo stesso modo esistono cibi da tenere in considerazione per il nostro benessere. Vediamo quali sono.

Pomodori

pomodori costituiscono un ottimo alimento se vogliamo portare avanti una dieta sana. In particolare dovrebbero essere consumati quando sono maturi. I pomodori acerbi, infatti, non possiedono molte proprietà benefiche per il nostro organismo. Il pomodoro consente di effettuare una vera e propria pulizia dalle tossine e dai radicali liberi. Inoltre contiene il licopene e lazeaxadina, due sostanze ottime per rallentare le malattie degenerative.

Olio extravergine di oliva

L’olio extravergine di oliva è perfetto anche per prevenire le malattie degenerative. Uno studio portato avanti dall’Università di Firenze, con la guida di Massimo Stefani e di Fiorella Casamenti, ha dimostrato che è un alimento che consente di trattare in modo preventivo i danni neurologici. Si tratta, quindi, di un’ottima soluzione per fare bene al cervello.

Latte e latticini

Uno studio condotto dall’Università di Oxford ha dimostrato che bere il latte fa bene. In particolare due bicchieri di latte al giorno potrebbero essere molto utili come trattamento preventivo per ilmorbo di Alzheimer. In tutto questo ha un ruolo molto positivo la vitamina B12, che è contenuta all’interno dei latticini e che riuscirebbe ad effettuare un’azione di protezione.

Pesce

Delle proprietà benefiche del pesce si è occupato uno studio dell’University of South Dakota. I ricercatori hanno notato che mangiare pesce regolarmente è un ottimo modo per proteggere il cervello, anche per quanto riguarda la prevenzione dal morbo di Alzheimer o dal Parkinson. Tutto questo avviene grazie alla presenza degli omega 3, che si trovano in diverse varietà di pesci. Questi acidi grassi riuscirebbero ad aumentare il volume del cervello.

Frutta secca

La frutta secca è un ottimo alimento per il benessere del nostro cervello. Tutto merito degliantiossidanti contenuti al suo interno. Queste sostanze, acidi grassi e vitamine, apportano numerosi benefici alla nostra salute, contrastando l’invecchiamento. Per questo motivo la frutta secca non dovrebbe mai mancare sulla nostra tavola.

Lenticchie

Le lenticchie hanno numerose proprietà antiossidanti. Anche questo è un cibo che non dovrebbe mai mancare nella nostra alimentazione, visto che riesce a costituire un buon modo per contrastare malattie come l’arteriosclerosi. All’interno delle lenticchie è presente la tiamina, che aiuta la memoria, ma sono presenti anche vitamine del gruppo B, ferro e fosforo, tutte sostanze molto utili per il nostro benessere.

Alghe agar

Il principale responsabile del benessere che riescono a dare le alghe agar è il magnesio, che riesce ad agire in modo ottimo nelle connessioni cerebrali. Le alghe agar sono ricche di magnesio, anche se esistono altri alimenti ugualmente interessanti, come i legumi. A dimostrare le ricche proprietà delle alghe agar è stato uno studio condotto dalla Tsinghua University.

Spinaci

L’acido folico svolge un ruolo molto importante, insieme alle vitamine B6 e B12. Le ricche caratteristiche degli spinaci fanno in modo che vengano controllati i livelli di omocisteina. Si tratta di un aminoacido collegato in modo molto stretto alle funzioni del nostro cervello. Questa capacità è stata dimostrata da uno studio della Oxford University.

Cavoli

Il cavolo contiene antocianine, un ottimo aiuto per la concentrazione e la memoria. Inoltre è ricco di colina e vitamina K. Tutto questo fa di questa verdura un alimento da non sottovalutare per il benessere del nostro cervello. In particolare i cavoli sono ottimi per difenderci, in tema di prevenzione, dal morbo di Alzhaimer e dalle malattie degenerative.

Frutti di bosco

Principale responsabile degli effetti positivi dei frutti di bosco sul nostro cervello è la fisetina. Si tratta di una sostanza contenuta nei frutti di bosco, che consente di agire contro l’invecchiamento delle cellule del cervello. A stabilirlo è stato uno studio del laboratorio di neurobiologia cellulare Salk Institute. Per questo motivo non dovremmo trascurare di assumere ogni tanto mirtilli, fragole e lamponi.


Leggi le altre notizie

<< Cibi che rovinano la pelle: tutti quelli da evitare

>> Una dieta povera di zuccheri aiuta a prevenire diabete e tumori



Stampa/Esporta/Condividi
  
chiudi [x]