Il cioccolato non fa male e l’ananas non brucia i grassi

Pubblicato: 18-09-2015 : 409

Il docente universitario dell'Università degli studi dell'Insubria di Como ha sfatato i falsi miti e i luoghi comuni sul cibo con delle apposite ricerche scientifiche. Alcuni alimenti che di solito consideriamo sani in realtà sono dannosi per la dieta e per la salute. Il segreto è assumerli in giuste quantità per evitare delle ripercussioni sul proprio corpo. Scopriamo quali sono tutti i falsi miti relativi al cibo.

1. Il cioccolato non fa male – Abbiamo sempre creduto che il cioccolato facesse ingrassare e che fosse dannoso per la salute. In verità quello al 75% porta innumerevoli benefici alla pressione arteriosa se consumato in quantità di 5-10 grammi al giorno.

2. Il burro non è più calorico dell’olio – Il burro contiene circa il 20% in meno di calorie rispetto all’olio. L’importante è consumarne al massimo 10 grammi al giorno perché è ricco di grassi saturi.


3. Mangiare carote crude non dona una splendida abbronzatura – Le carote contengono il beta carote, la sostanza che dona un’abbronzatura perfetta. Questa viene assimilata al 95% in più se le carote sono cotte brevemente e condite con poco olio.

4. L’ananas non brucia i grassi – Non esiste nessun alimento capace di bruciare i grassi. L’unica soluzione per perdere peso è praticare una regolare attività fisica ed assumere cibo nelle giuste porzioni e con la giusta frequenza.

5. Gli integratori non riducono il rischio di cancro – Gli integratori sono fonti concentrate di nutrienti o altre sostanze con qualità nutrizionali o fisiologiche, ma non riescono a combattere una malattia tanto aggressiva come il cancro. E’ sempre bene seguire una dieta ricca di frutta e verdura per tenere sotto controllo la propria salute.

6. Lo zucchero di canna integrale non è più salutare di quello bianco – Le due qualità di zucchero hanno le stesse kilocalorie e la stessa quantità di minerali come il calcio, il ferro e il potassio. Non è assolutamente vero, dunque, che lo zucchero di canna è molto più salutare di quello bianco.

7. Per dimagrire non bisogna eliminare i carboidrati – Eliminare pane e pasta dalla dieta porta ad una riduzione della massa muscolare e quindi del metabolismo basale. In un primo momento, sembrerà che si perde peso facilmente, ma allo stesso tempo si avrà la tendenza ad ingrassare con rapidità.

8. Non sempre ciò che è naturale fa bene – I prodotti naturali, si sa, sono un toccasana per la salute rispetto a quelli modificati o trattati chimicamente. Non sempre però “naturale” è sinonimo di “benefico”. L’acrilammide, ad esempio, viene prodotta naturalmente durante la cottura delle patate ed è una delle sostanze più cancerogene al mondo.

9. Il latte non fa ingrassare – Il latte intero contiene solo il 3,5% di grassi. La scrematura riduce notevolmente la quantità di lipidi e di conseguenza non fa assolutamente mettere su peso. E’ l’ideale per gli sportivi poiché contiene proteine di alta qualità.

10. Gli spinaci non sono la verdura che contiene più ferro – Gli spinaci contengono ferro, ma è combinato anche con altre sostanze che ne limitano l’assorbimento. Questo falso mito deriva dagli insegnamenti che ci ha dato il cartone “Braccio di ferro”, ma non corrisponde alla verità.


Leggi le altre notizie

<< l acqua frizzante puo rovinare i denti e causare bruciore di stomaco

>> Olio d’oliva contro il diabete: è un farmaco naturale



Stampa/Esporta/Condividi
  
chiudi [x]