Intolleranze alimentari? La causa potrebbe essere il cibo troppo elaborato

Pubblicato: 24-11-2014 : 362

Le intolleranze alimentari potrebbero essere provocate dal consumo di un cibo troppo elaborato. E’ questa l’ipotesi avanzata da un gruppo di studiosi dell’University of Warwick, che ha compiuto una ricerca sotto la guida del dottor Rob Lillywhite. Quest’ultimo sostiene che alcunidisturbi alimentari non sarebbero riconducibili ad una vera e propria intolleranza nei confronti di alcune sostanze, ma ai metodi di lavorazione utilizzati dall’industria alimentare. Spesso, proprio durante la fase di lavorazione, molti alimenti perdono una buona parte delle loro proprietà benefiche.

Il dottor Lillywhite ha affermato che esiste un rapporto diretto fra consumare cibo eccessivamente elaborato e problemi gastrointestinali. Il discorso varrebbe anche per l’intolleranza al grano. Secondo i ricercatori, tutte le prove convergono nel fatto che molti problemi derivano dalla quantità di additivi utilizzati negli alimenti trasformati.

Distruggendo la struttura naturale degli alimenti, vengono a mancare anche i benefici naturali che il cibo può apportare a vantaggio della salute. Le intolleranze alimentari, quindi, sarebbero determinate dalla mancanza di questi benefici, che si perdono con la lavorazione alimentare.

Anche se ancora occorrono altre ricerche, per arrivare alla dimostrazione esatta di questa teoria, gli scienziati sottolineano come non sia affatto corretto eliminare il glutine e il grano dalla dieta. Si potrebbero correre molti rischi, perché questi cibi hanno delle capacità protettive.

In particolare le fibre sono molto importanti, per difenderci dai problemi gastrointestinali, dal diabete di tipo 2 e da alcuni tumori. Rimangono i problemi dell’intolleranza e della celiachia. Secondo il dottor Lillywhite, è da considerare che gli esseri umani si evolvono in base all’ambiente in cui agiscono, adattandosi anche al cibo che hanno a disposizione.

[tantasalute.it]


Leggi le altre notizie

<< 10 cibi per prevenire l’acne

>> Cosa non fare quando si ingrassa



Stampa/Esporta/Condividi
  
chiudi [x]